Posts Tagged ‘leggere digitale’

ePub3? Si può fare!

leggere ebook nel formato ePub3

leggere ebook nel formato ePub3

Per il suo nuovo ebook, Dormiveglia, Regina Zabo ha deciso di sperimentare il formato ePub3… ma di cosa stiamo parlando?

È la stessa domanda che mi sono posta io quando ho deciso di realizzare un ebook come progetto per la mia tesi magistrale. Allora avevo poca dimestichezza con l’editoria digitale e ancora meno con gli ebook, ma ero già convinta che questa nuova evoluzione del libro fosse troppo significativa per scoppiare come una bolla dopo qualche anno! E quando mi guardo intorno e vedo bambini con in mano cellulari e tablet al posto delle macchinine mi convinco sempre di più che la mia impressione era giusta.

Ma sto divagando. Il punto di oggi è capire cos’è un ePub3. Prima di tutto si tratta di un formato aperto: questo vuol dire che potete accedere liberamente al codice con cui viene scritto (a differenza dei formati proprietari di Apple e Amazon) e che chiunque ne sia capace può sviluppare delle app di lettura adatte a leggerlo. . Questo però è vero per tutti gli ePub.

Qual è quindi la differenza tra un epub “normale” e un epub3?

Con un epub3 potete avere file audio integrati al testo, come nel caso di Dormiveglia. Guardare video. Osservare disegni tecnici che si adattano al testo. Leggere formule matematiche che possono essere modificate, perché sono trattate come un normale alfabeto. Studiare alfabeti diversi da quello latino, come quelli orientali e arabi, leggendoli in verticale o da destra a sinistra. I fumetti in questo formato potranno finalmente essere letti in una dimensione fissa ma comoda per l’utente (chi ha provato in questi anni i fumetti in pdf sa di cosa parlo!). I bambini potrebbero essere aiutati nella lettura da una voce che leggerà il testo mentre questo viene evidenziato. E tutti gli studenti potranno usufruire di libri con quiz ed esercizi risolvibili direttamente su tablet e computer! Insomma il potenziale c’è.

Però quante di queste meraviglie sono già a disposizione del lettore? Purtroppo sono ancora pochi gli editori che scelgono di realizzare libri in questo formato, perché sono ancora poche le app in grado di leggerne tutte le caratteristiche; probabilmente perché gli sviluppatori non sentono la richiesta del mercato. Insomma è il solito cane che si morde la solita coda.

Però non temete, sono molti quelli che credono in questo formato e che ci stanno lavorando perché sia sempre più supportato e sia leggibile dappertutto. Anche per questa ragione quando il relatore della mia tesi, il professor Francesco Tissoni, mi ha consigliato di collaborare con Regina Zabo io ho immediatamente proposto alla redazione di creare un ePub3. La fortuna ha voluto che proprio in quel momento loro stessero discutendo di come poter creare un ebook che contenesse sia testo che musica quindi hanno accettato con entusiasmo la sfida di realizzare un ePub3.

Ci siamo assicurati che voi lettori poteste godere appieno della lettura di Dormiveglia per questa ragione abbiamo setacciato con attenzione i vari distributori di app per potervi consigliare quelle giuste (e gratuite) con cui visualizzare questo libro. Per chi usa Android le app consigliate sono Ebook Reader, Adobe Digital Editions, Moon Reader, scaricabili da Google Play. Per chi preferisce iPhone e iPad ci sono invece iBooks, Gitden Reader, Gerty, CH Mate, Epub Adjunct, tutti reperibili nell’App Store. Se invece preferite leggere Dormiveglia direttamente sul computer ci sono diverse possibilità Readium (l’app di lettura di Chrome), iBooks (per chi ha un computer Apple), Adobe Digital Editions e Azardi (che possiedono una versione per ogni sistema operativo).

Per coloro che preferiscono una lettura classica senza audio abbiamo previsto anche una versione light del libro senza musiche, che può essere scaricata nei formati epub e mobi (per Kindle). 

A questo punto non mi resta che augurarvi buona lettura!

Martina Delmonte

______________________________________________

Martina Delmonte si sta laureando in Lettere Moderne, prima che questo assorbisse quasi tutto il suo tempo le piaceva odorare la carta dei libri, purtroppo però ne ha odorati così tanti che la sua scaffalatura è diventata grande come una stanza; così è passata al digitale, in modo da poterla portare in giro anche sulla metro.

a Martina piace leggere sul prato, andare sulle montagne russe, guardare film in norvegese .

I migliori eReader

Capic_seapita spesso che ci chiediate un consiglio su quale device acquistare, in redazione, la maggior parte di noi possiede un Kobo glo, e ci riteniamo abbastanza soddisfatti ma il tempo passa, e l’offerta di eReader cresce e starci dietro non è facile. Ci siamo rivolti quindi alla nostra esperta. Sara d’Agostino caporedattrice della sezione e-news di Finzioni. Le abbiamo chiesto quali sono i device migliori in circolazione.

 

Quando si parla di leggere, scegliere l’eReader giusto è la prima cosa da fare. Ma non molti di noi hanno gli strumenti per capire quale sia un buon device, che valga davvero la pena comprare, e quale invece sia nulla di più che un giocattolino destinato a sfasciarsi dopo appena un anno di vita. Ecco quindi un piccolo prontuario di quelli che – almeno per quest’anno – sono i migliori eReader in circolazione.

Tolino Vision 2

Il Tolino Vision 2 è senz’altro il più economico. Dotato di un classico schermo sovrilluminato E Ink®Carta da 6″ anti-ghosting, pesa 178g per 163 x 114 x 8,1mm. La memoria interna di 2,1Gb può contenere oltre 2000 eBook, con possibilità di archiviare fino a ulteriori 5Gb sulla piattaforma Cloud IBS.

Ha un processore da 1,5GHz e una RAM da 512Mb, con connettività WiFi.

Il tutto, integrato con il Dizionario Zingarelli della Lingua Italiana e su un display HD da 1024 x 758pixel.

Supporta i formati PDF ed ePub e, grazie alla tecnologia HzO Waterblock®, resiste a schizzi d’acqua e polveri. Costa € 129,00.

Tolino-Vision-2

Tolino Vision 2

Kindle Paperwhite

Kindle è senz’ombra di dubbio il più popolare tra gli eReader. Misura 169 x 117 x 9,1mm e pesa 215g, è dotato di connettività wireless e, in base alla regolazione di quest’ultima e della luce integrata, la batteria può durare da 8 a 10 settimane. Il display touch è un classico 6″ EInk Carta in 16 toni di grigio da 221ppi, con sovrailliuminazione integrata e tecnologia dei caratteri ottimizzata.

Grossa pecca del device è che per i Kindle Paperwhite acquistati in Italia non è possibile eliminare i messaggi pubblicitari. Altra cosa a cui fare attenzione è il formato proprietario che il device supporta: gli eBook Kindle sono pacchetti .AZW3, e non sono confermati i rumors secondo cui sia possibile visualizzare un ePub.

Kobo Aura H2O

Kobo è il secondo favorito, diciamo il competitor diretto di Kindle. Kobo Aura H20, tra l’altro, è stato il primo eReader a introdurre l’impermeabilità rispetto ad acqua ed agenti corrosivi: la certificazione IP67 infatti garantisce una resistenza fino a 30 minuti ad immersioni sino a un metro di profondità, e la scocca garantisce l’impenetrabilità anche da parte di polveri e sabbia.

Lo schermo è un 6,8″ EInk Carta, con una risoluzione di 1430 x 1080. Pesa 233g per 179 x 129 x 9.7mm di dimensione.

Il display è dotato di sovrailluminazione con rivestimento micro-sottile, la memoria del device è di 4Gb (oltre 4000 eBook) espandibile con MicroSD fino ad ulteriori 32Gb, ed è dotato di connettività WiFi.

L’eReader supporta tutti i formati di testo e di immagini. Pare persino che sia possibile leggere anche il formati .MOBI e AZW, ma non abbiam ancora avuto modo di sperimentare.

Cybook Ocean

Cybook Ocean di Bookeen è riuscito nel tempo a diversificarsi dagli altri per design: si tratta, infatti, dell’eReader più sottile al mondo, e con il suo Flatview Design misura 196 x 150 x 7mm, con 300g di peso e uno schermo più largo del solito, da 8″.

Il display capacitivo multi-touch è un E-Paper in 16 toni di grigio con una risoluzione di 1024 x 768px e 169dpi, ed è dotato di anti-glare e una lamina di distribuzione della sovrailluminazione.

Cybook Ocean

Cybook Ocean

Onyx BOOX M96 Universe

Si tratta del più costoso eReader della nostra lista, ma Onyx BOOX M96 Universe è forse il migliore in fatto di qualità. In realtà, questo device è praticamente un tablet in 16 toni di grigio. Pesa 509g per 242.9 × 178.4 × 12.3mm di dimensione.

Ha infatti un display di grandissime dimensioni, 9,7″ con una risoluzione di 1200×825 per 150 ppi, il che sopperisce al fatto che la tecnologia usata non sia la più recente: il display touch capacitivo, infatti, è un E Ink Pearl e non un Carta, tecnologia quest’ultima più recente e di migliore effetto per la vista. Sempre ottimo, dunque, ma non il migliore in circolazione: questa scelta è probabilmente dovuta al fatto che il dispositivo non è destinato al solo uso come eReader, e una diversa tecnologia E Ink si adatta maggiormente alla visualizzazione di immagini più dinamiche.

OnyxBOOX

OnyxBOOX

Altra particolarità di questo eReader è il sistema operativo: si tratta di una versione ad hoc di Android 4.0.4, che supporta le relative app e consente quindi al dispositivo di avere accesso non solo a un bacino di eBook potenzialmente infinito, ma anche di utilizzare diverse applicazioni per la lettura (e non solo), come ComiXology per i fumetti, Feedly, Issuu, ma anche Google Calendar e simili.

La rarità di Onyx BOOX M96 Universe è la funzionalità Text-To-Speech, utilissima per chi ha disabilità nella lettura o persino nella vista. In genere, questa funzionalità è preclusa agli eReader, per una questione di mercato.

L’eReader è in grado di leggere tutti i formati di eBook e documenti, dal .Txt al .MOBi all’ePub, senza distinzione. La batteria è ottima, una 1600mAh Li-ION Polymer, il processore è un Freescale i.MX 6 Cortex A9 1.0GHz — ciò che ci si aspetta da un tablet — e una memoria interna di 4Gb (circa 4000 eBook), espandibile fino a 32Gb con SD.

È inoltre dotato di WiFi (ovviamente), porta miniUSB 2.0, e bluetooth.

Ultimo, ma non ultimo, il device è dotato anch’esso di sovrailluminazione integrata e distribuita, per una lettura ed un uso in qualsiasi condizione di luminosità.

Come avete visto esiste davvero un mondo oltre il Kindle, e grazie a Sara ora avete gli elementi per poter fare la vostra scelta. Qual è l’eReader che fa per voi?